• Vittorio A. Dublino

SOCIETÀ 5.0 (parte 1)

SOCIETA’ 5.0

“Una società basata sulla centralità dull’Uomo che cerca di bilanciare il progresso economico con la risoluzione dei problemi sociali tramite un Sistema elaborato per integrare senza soluzione di continuità il Cyberspazio con lo Spazio Fisico”

Il concetto di SOCIETA’ 5.0  è stato proposto per la prima volta e lanciato dal Governo Giapponese agli inizi del 2019, nell’ambito del 5° programma base “Scienza e Tecnologia per  una Società Futura” a cui il Giappone aspira.

Nello studio dell’evoluzione sociale dell’Umanità vengono distinte:

  1. la SOCIETÀ 1.0 (della Caccia):  quella forma di Società dell’Uomo Raccoglitore e Cacciatore in cui i gruppi sociali erano costituiti da poche unità riunite in Tribù nomadi;


  1. la SOCIETÀ 2.0 (dell’Agricoltura) quale la Società in cui gli Uomini hanno iniziato a sviluppare l’Agricoltura, diventando stanziali in forme di aggregazione sociale (Comunità) più evolute, costruendo ed insediandosi prima nelle Città ed in seguito accomunandosi in forme ancora più complesse dislocate su vasti territori quali gli Stati; questo genere di Società inizia ad emergere (secondo le ultime ricerche) all’incirca  intorno al V millennio avanti Cristo;


  1. la SOCIETÀ 3.0 (Industriale) quale quella Società guidata dall’uso della Tecnologia per consentire la produzione di massa, sostenendo una grande popolazione con un’elevata capacità di divisione del lavoro. Tale struttura sociale iniziò a svilupparsi intorno la metà del 1700, nel periodo successivo alla cosiddetta prima Rivoluzione Industriale indotta dall’introduzione della macchina a vapore, sostituendo nel cosiddetto mondo occidentale le società agrarie dell’età pre-moderna/pre-industriale. Con l’Introduzione dell’energia elettrica si innescava la II Rivoluzione industriale intorno al 1870 che avvia l’adozione del pensiero economico/sociale capitalista e la conseguente reazione di quello comunista, alla quale 100 anni dopo, intorno agli anni ’70 del secolo scorso, con la massiccia introduzione del Digitale che rivoluzionava le Comunicazioni e l’Informatica si innesca la III Rivoluzione Industriale;


  1. SOCIETÀ 4.0 (della Società dell’Informazione) questa nuova forma sociale che si sta allargando a tutta l’Umanità (globalizzazione) prodotto conseguente della III Rivoluzione Industriale è quella in cui ci troviamo a vivere oggi caratterizzata dai profondi cambiamenti (e conseguenti sconvolgimenti economico/sociali) sia nella vita privata che lavorativa delle persone. Cambiamenti indotti dall’inevitabile passaggio da un Pensiero (Cultura) analogico a quello Digitale, e che vede il Digital Divide Culturale affliggere in misura molto maggiore le Generazioni che si sono formate ed adattate a vivere sviluppando un pensiero analogico.


Nel mio post SOCIETA 4.0 inizio ad introdurre le caratteristiche che inevitabilmente ci stanno conducendo alla elaborazione del concetto di SOCIETA 5.0 che vuole in via definitiva l’Uomo al Centro del tumultuoso progresso tecnologico che sta investendo l’Umanità.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square

 

concept e contenuti elaborati in regime di volontariato collaborativo tra  professionisti, esperti, insegnanti,

 docenti universitari, cittadini del mondo civile e militare

Associazione di Promozione Sociale\Ente del Terzo Settore

CARABINIERI 4.0 

infomail at impresa sociale carabinieri 4.0 

 

un progetto © 2016-19CENTRO STUDI e RICERCHE ARTECNOLOGIA 4.0  

Connect online:

  • Facebook Clean