• Vittorio A. Dublino

Le tecnologie I.C.T hanno già trasformato la nostra vita privata e sociale


Nel nostro Manifesto di Fondazione abbiamo descritto una Umanità in cammino verso una Società 4.0.

La causa principale di questa trasformazione, che potrà dare vita a nuove forme organizzative nelle economie digitali, a nuove forme di associazione e di socialità e nuove soggettivazioni generate dal cambiamento è da imputare senza alcun dubbio alle nuove tecnologie digitali.

Se escludiamo dalla elencazione quelle tecnologie I.C.T (tecnologie per l'Informazione e la Comunicazione) già sufficientemente conosciute (dal grande pubblico) e i new/social media, disquisendo dulla Società 4.0 non possiamo omettere di introdurre le nuove tecnologie che procureranno più radicali cambiamenti. Queste sono definite, dalla Società di consulenza Boston Consulting, come TECNOLOGIE ABILITANTI e classificate in 9 categorie, che sono:

  1. ADVANCED MANUFACTURING SOLUTION: sistemi avanzati di produzione, ovvero sistemi interconnessi e modulari che permettono flessibilità e performance. In queste tecnologie rientrano i sistemi di movimentazione dei materiali automatici e la robotica avanzata, che oggi entra sul mercato con i robot collaborativi o cobot;

  2. ADDITIVE MANUFACTURING: sistemi di produzione additiva che aumentano l'efficienza dell’uso dei materiali;

  3. REALTA' AUMENTATA: sistemi di visione con realtà aumentata per guidare meglio gli operatori nello svolgimento delle attività quotidiane;

  4. SIMULAZIONI: simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi.

  5. INTEGRAZIONE ORIZZONTALE e VERTICALE: integrazione e scambio di informazioni in orizzontale e in verticale, tra tutti gli attori del processo produttivo;

  6. INDUSTRIAL INTERNET: comunicazione tra elementi della produzione, non solo all’interno dell'azienda, ma anche all’esterno grazie all'utilizzo di internet;

  7. CLOUD: implementazione di tutte le tecnologie cloud come l'archiviazione online delle informazioni, l’uso del cloud computing, e di servizi esterni di analisi dati, ecc. Nel cloud sono contemplate anche le tecniche di gestione di grandissime quantità di dati attraverso sistemi aperti;

  8. SICUREZZA INFORMATICA: l’aumento delle interconnessioni interne ed esterne aprono la porta a tutta la tematica della sicurezza delle informazioni e dei sistemi che non devono essere alterati dall’esterno;

  9. BIG DATA ANALYTICS: tecniche di gestione di grandissime quantità di dati attraverso sistemi aperti che permettono previsioni o predizioni.

L'Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano fornisce un'ulteriore classificazione di 6 tecnologie abilitanti, cosiddette "TECNOLOGIE INTELLIGENTI", raggruppandole in due grandi sotto insiemi di tecnologie digitali innovative, le tecnologie dell'informazione (IT) e le tecnologie operazionali (OT).

Rientrano nel primo gruppo:

  1. INDUSTRIAL INTERNET OF THINGS: tecnologie basate su smart objects e reti intelligenti

  2. INDUSTRIAL ANALYTICS: tecnologie in grado di sfruttare le informazioni celate nei big data

  3. CLOUD MANUFACTURING: applicazione in ambito manifatturiero del cloud computing

Rientrano nel secondo gruppo:

  1. ADVANCED AUTOMATION: tecnologie affini alla robotica, con riferimento ai più recenti sistemi di produzione automatizzati;

  2. ADVANCED HUMAN MACHINE INTERFACE (HMI): dispositivi wearable e nuove interfacce uomo/macchina;

  3. ADDITIVE MANUFACTURING: categoria di tecnologie affine a quanto già individuato da Boston Consulting.

9 visualizzazioni
Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square

 

concept e contenuti elaborati in regime di volontariato collaborativo tra  professionisti, esperti, insegnanti,

 docenti universitari, cittadini del mondo civile e militare

Associazione di Promozione Sociale\Ente del Terzo Settore

CARABINIERI 4.0 

infomail at impresa sociale carabinieri 4.0 

 

un progetto © 2016-19CENTRO STUDI e RICERCHE ARTECNOLOGIA 4.0  

Connect online:

  • Facebook Clean